B.E.H. al CLERMONT-FERRAND FESTIVAL

Presentata ufficialmente a Torino la comitiva italiana che parteciperà dal 31 gennaio all’8 febbraio alla 36. Edizione del Festival International du Court Métrage à Clermont-Ferrand, la “Cannes del corto”, come l’ha definita il direttore del Museo del Cinema Alberto Barbera nel corso della conferenza stampa.

Guidata dal CNC-Centro Nazionale del Cortometraggio, e promosso da AIACE Nazionale e Museo, l’Italia organizza anche quest’anno un padiglione nazionale in cui sarà proposto il meglio del cortometraggio tricolore, scelto dal CNC e da una rete di festival specialistici. Sono dodici i titoli, che spaziano tra i generi e le produzioni: “A scatola chiusa” di Riccardo Salvetti e Gianfranco Boattini, “Bello essere Habesha” di Inês Vieira, Enrico Turci e Akio Takemoto, “C’est la vie” di Simone Rovellini, “Cloro” di Laura Plebani, “Cusutu n’coddu” di Giovanni La Parola, “Dove ti nascondi” di Victoria Musci, Nadia Abate e Francesco Forti, “Mamma mia” di Milena Tipaldo e Francesca Marinelli, “Nowhere” di Davide Abate ed Enrico Caroti Ghelli, “Oroverde” di Pierluigi Ferrandini, “La prima legge di Newton” di Piero Messina, “La testa fra le nuvole” di Roberto Catani e “Il viaggio di Ettore” di Lorenzo Cioffi.
A tutti i buyers internazionali e ai festival presenti il CNC fornirà un dvd screener con i corti.

tratto da cinemaitaliano.info

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s